COMING BACK SEOUL

La prima cosa che ho fatto dopo essere atterrata a Seoul è stato comprare W KOREA, un magazine che amo alla follia perché in stile Vogue ma totalmente in versione coreana quindi dimenticatevi dei brand internazionali perché è un magazine che mostra soltanto quello che nasce in Corea del Sud. E con il mio W Magazine tra le braccia e un bubble tea tra le mani, le mie giornate coreane sono ricominciate da dove le avevo lasciate 2 anni fa. Per quanto Seoul sia una città in continuo movimento e soprattutto cambiamento, sembra che niente sia cambiato, che il tempo si sia fermato a quel lontano settembre 2015 quando lasciai questo bellissimo posto.

Tra i vari impegni universitari sono riuscita a ritagliare un po’ di spazio per andare alla mostra dedicata a Louis Vuitton tenutasi al Dongdaemun Design Plaza (DDP). In questa edizione di “Volez, Voguez, Voyagez” ci sono state nuove esibizioni tra cui quella di Nicolas Ghesquière ed un’area dedicata alla cultura coreana in relazione alla casa francese Vuitton. “Volez, Voguez, Voyagez” significa “Volare, Velare, Viaggiare” – in coreano 비행하라, 항해하라, 여행하라 – ed è il concept che racchiude l’esibizione. Il viaggio metaforicamente parlando ricostruito all’interno del DDP, mostra i 163 anni di storia della maison Louis Vuitton a partire dal 1854 fino ai giorni nostri. Questo viaggio nel tempo è stato diviso in 10 stanze, tra cui un’ultima dedicata alla relazione esistente tra la cultura coreana e la maison francese.

      

 

____________________________________________________________________

 

OUTFIT

LV bag

PRIMADONNA shoes

FOREVER 21 sunglasses

 

안녕기 계세요,

DadieB. ~