Happy Bday to me

Come ogni anno, un’altra candelina e’ stata aggiunta sulla mia torta di compleanno quindi ora siamo a 23 anni italiani e 24 anni coreani. Per chi non lo sapesse, in Corea – o meglio in Asia in generale – quando nasci hai gia’ un anno quindi per sentirsi piu’ “giovani” bisognerebbe vivere in qualche continente asiatico! Fin da piccola ho sempre spento le candeline con la mia famiglia in qualche posto lontano da casa dato che questa ricorrenza cade nel periodo estivo. Ricordare di  aver festeggiato il compleanno in luoghi diversi e’ sempre affascinante ma c’e’ sempre un po’ di tristezza nei ricordi dato che non sono mai riuscita a divertirti con gli amici. Pero’ da qui ad un paio di anni, forse proprio dai 18 anni, una piccola festa con gli amici non mi e’ mancata, un po’ come quest’anno. Molte persone odiano festeggiare il compleanno, lo lo trovano banale ed infantile eppure nel festeggiare il compleanno ci vedo molte sfaccettature. Per esempio e’ un evento personale, quasi un pretesto per far festa ma e’ anche un modo per dire “ehi oggi e’ il mio giorno”.

E da questo “ehi oggi e’ il mio giorno” sono riuscita ad organizzare una piccola festa con i miei amici piu’ cari. Come da
rituale non sono mancati il soju, la torta – e quest’anno ben 2 torte – e tante risate. inoltre, da brava italiana e da brava festaiola quale sono, mi sono divertita a far ballare ai miei amici coreani qualche ballo di gruppo quale bomba, mueve la colita, …
Anche se lontana da casa, lontanto dala mia famiglia e dai miei migliori amici, non mi sono sentita sola, ho scoperto quanto questo posto riesca a farmi vivere ogni giorno di piu’ dandomi esperienze sempre piu’ nuove.

 

  

ONEPIECE

LV

JIMMY CHOO

  

 

KENZOxHM

ZARA

 

© Corey Lajeunesse